Teatro Creativo per Bambini e Ragazzi

il per(Corso) di Teatro Creativo finalizzato al potenziamento delle abilità sociali, ideato dall’Associazione Culturale Mecenatia

Gruppo Bambini: 8-10 anni | Gruppo ragazzi: 11-14 anni

Scopri come, con il Teatro, un’attività completa può contribuire alla crescita sana di bambini e ragazzi, potenziando la loro capacità di relazionarsi con gli altri, di entrare in contatto con le proprie emozioni, di migliorare la sicurezza in se stessi e la capacità di esprimersi in modo più efficace.

La nostra proposta di Teatro Creativo

Quello che vogliamo e possiamo proporti è un approccio che affonda le sue radici nel tempo, compatibile e complementare con qualsiasi tipo di attività
Ci riferiamo all’uso del gioco e del gioco Teatrale in particolare, un per(Corso) ludico, spensierato e creativo che abbiamo già sperimentato con successo in diversi contesti scolastici, privati e pedagogici.

Ma quello che noi proponiamo all’interno del nostro per(Corso) può fare al caso di tuo figlio? E’ quello di cui realmente ha bisogno?

Scopriamolo insieme…

Nel nostro approccio e nell’ideazione delle lezioni, c’è uno studio preventivo, un susseguirsi di fasi necessarie. Ogni bambino e ogni ragazzo è diverso. Quello che noi facciamo è comprendere le loro singole necessità e sulla base di queste, accompagnarlo e guidarlo in un percorso di crescita che è, sì di gruppo, ma anche individuale. 

Step dopo step, senza premura, ansia e traguardi fissi, con molta delicatezza e accoglienza lavoreremo sull’abbattimento di alcune resistenze, favorendo sempre la condivisione

 Nel nostro per(Corso) di Teatro Creativo lavoreremo:

  1. sull’acquisizione della consapevolezza corporea di sé 
  2. sulla consapevolezza della presenza dell’altro
  3. sulla creatività individuale e di gruppo, una miniera preziosa a cui attingere in tanti contesti della sua vita presente e futura;
  4. sulla concentrazione e il focus, caratteristiche che vanno deteriorandosi sempre di più a causa della infinita quantità di stimoli che dobbiamo gestire costantemente;
  5. sulle emozioni, grandi e importanti contenitori che non sempre è facile individuare, riconoscere e gestire; 
  6. sulle capacità sensoriali e affettive, che consentono di percepire il mondo esterno e interno secondo delle prospettive diverse e contribuire ad un potenziamento dell’espressività;
  7. sulla tecnica teatrale  (lavorare con il corpo, la voce, lo  spazio), la base per chi vuole intraprendere un percorso teatrale a lungo termine e migliorare nel teatro ma di fondamentale importanza per chi vuole portare nella vita quotidiana abilità non comuni alla maggior parte delle persone.

A chi è diretto quindi questo per(Corso)?

  • a bambini e ragazzi che vogliono imparare a conoscere il Teatro, le regole che lo governano,  per imparare a padroneggiare la tecnica espressiva di corpo e voce;
  • a bambini e ragazzi che desiderano lavorare sulla timidezza e la sicurezza di sé;
  • a bambini e ragazzi che non hanno espresso un chiaro interesse per il  Teatro ma che possono usarlo a loro vantaggio per comprendere meglio il mondo delle emozioni, delle relazioni con se stessi e con gli altri e che necessitano di stimoli diversi rispetto a quelli che ricevono giornalmente in famiglia o a scuola, per tirar fuori la loro parte più creativa;
  • a bambini e ragazzi che vogliono divertirsi a creare mondi nuovi, giocando con spensieratezza ma in forma guidata.

Teatro Creativo per Bambini e Ragazzi

il per(Corso) di Teatro Creativo finalizzato alla crescita personale, ideato dall’Associazione Culturale Mecenatia

Testimonianze delle mamme

Ecco cosa pensano alcuni dei genitori che hanno iscritto i loro figli al nostro per(Corso):

Giusy la Mantia – mamma di Giovanni Pucci

Sono Giusy, la mamma di Giovanni, un ragazzino di 13 anni che ha fatto un percorso di scuola di musical per 3 anni. Dopo di ciò si è scocciato perché cercava qualcosa che stuzzicasse di più la sua fantasia che è molto vasta e come dico io un pò scomposta.

Ho conosciuto l’associazione Mecenatia perché ho assistito ad un loro spettacolo, ma non conoscevo il percorso di Teatro Creativo che fanno per i ragazzi, l’ho conosciuto attraverso facebook, così l’ho proposto a mio figlio Giovanni ed abbiamo iniziato questa avventura.

Durante i mesi di pandemia in cui ci siamo dovuti un po ‘ fermare a causa dell’aumento dei contagi hanno fatto comunque un percorso veramente interessante.

I risultati già si sono visti a scuola, perché i conduttori hanno cercato di incanalare, questa grande fantasia, questa grande peculiarità che ha Giovanni. Mio figlio ha un pò di difficoltà a gestire le emozioni e il percorso che hanno fatto attraverso il gioco è stato molto importante e ha dato i suoi frutti. Giovanni ha imparato a gestire anche nelle situazioni di maggiore stress i sentimenti positivi o negativi..

Alla fine hanno organizzato uno spettacolo, aperto a noi genitori e ai parenti, che in realtà poteva anche non essere necessariamente previsto, però è stato importante perché i ragazzi sono riusciti a mettere in pratica tutto quello che avevano imparato nei mesi precedenti.

Gli insegnanti hanno confezionato questo spettacolo come un abito sartoriale sui ragazzi perché hanno sfruttato le loro peculiarità, alla fine è stato come un calarsi dentro al personaggio. Noi genitori eravamo veramente molto stupiti , non abbiamo riconosciuto sul palcoscenico  i nostri figli perché quello che è venuto fuori era qualcosa che avevano loro dentro nel profondo e sono riusciti a portarlo sul palcoscenico.

Per quanto riguarda l’associazione Mecenatia e il Teatro Creativo, posso dirvi che non è un corso di teatro qualunque è un percorso di vita per i nostri figli, è un percorso, un bagaglio che si porteranno nella vita anche se non decideranno di fare gli attori.

Quindi io lo consiglio veramente perchè gli insegnanti sono veramente bravi, con la loro gentilezza e con la loro immensa pazienza riescono a tirare fuori da ogni ragazzo quello che altrimenti da soli non riuscirebbero a fare. 

Ve lo consiglio! Associazione Mecenatia!

Veruska Schillaci – mamma di Andrea Di Gesu

Stavo cercando un corso di teatro per mio figlio e ho chiesto in giro informazioni. Credo di avere avuto il nome dell’associazione su Palermo Mamme e ho provato a chiamare e chiedere info. 

Ho parlato con Andrea, il presidente dell’associazione Mecenatia, e mi sono convinta subito. Non era la prima associazione/scuola di teatro che contattavo ma la pacatezza di Andrea, la padronanza che mi ha trasmesso e le risposte chiare e non evasive mi hanno fatto decidere di provare.

All’inizio temevo per la distanza. Speravo di trovare qualcosa più vicino ma avevo provato e non ero rimasta soddisfatta.

Temevo che mio figlio trovasse scuse, che si stancasse o dopo i primi due incontri mi dicesse ( come già accaduto in passato) : ” bello però non ci voglio andare”.

Mio figlio è un ragazzino socievole e vivace ma mostra difficoltà nell’impegnarsi in qualcosa e le novità lo destabilizzano.

Speravo che potesse mettersi in gioco, imparare a modulare le sue emozioni, tollerare un po’ più la frustrazione e stare un po’ in gruppo. Ho pensato che l’impostazione che mi era stata presentata facesse al caso nostro: non una vera scuola dove studiare la dizione e le tecniche di recitazione ma un posto dove sperimentarsi e crescere imparando a conoscersi e a conoscersi nella relazione con gli altri.

Oriana e Andrea, i due conduttori, sono stati subito disponibili al confronto, più di quanto io potessi aspettare o desiderare. È stata una bella scoperta vedere come avessero a cuore i ragazzi e il loro benessere psicofisico e come si modulassero in relazione a questo: niente di rigidamente prestabilito ma tutto in divenire stando con quello che emergeva… bisogni desideri ed energie del gruppo. 

Ho già consigliato il corso e le attività con Oriana e Andrea e continuerò a farlo perché sento la loro competenza, serietà e passione per ciò che fanno.

Mio figlio è cresciuto, l’ho visto cambiare in diverse cose. La strada da fare è ancora lunga ma sono soddisfatta del percorso fatto che credo e spero voglia continuare.

Non so se c’è qualcosa di diverso che avrei voluto per mio figlio, perché mi sono fidata di chi aveva la competenza per prendere le decisioni in merito e anche quando alcune cose mi lasciavano perplessa ne ho apprezzato e compreso  il senso dandomi il tempo di vederne i frutti.

La cosa più importante che ho percepito e che secondo me andrebbe compresa è che le passioni e inclinazioni dei figli vanno riconosciute, seguite e direi anche accettate. Nessun bambino è uguale ad un altro e la competizione è solo con noi stessi. Qui non ho respirato, anche se in modo indiretto attraverso mio figlio, competizione ma solo voglia di crescere e migliorare.

Rita Cardinale – mamma di Riccardo Piazza

Sono venuta a conoscenza del Percorso di Teatro Creativo  per ragazzi dalla mamma di un compagno di Riccardo, con la quale avevamo condiviso il primo anno di scuola media dei nostri ragazzi nonché il primo anno di pandemia Covid, tra DAD, fermo delle attività sportive e progetti scolastici di vario genere e tanta elettronica data in mano ai ragazzi tra collegamenti, chat varie e un’infinità di giochi a disposizione e nessun contatto umano reale. Volevo che Riccardo, un ragazzo un po’ timido, chiuso avesse delle relazioni con altri ragazzi e condividesse un’esperienza del tutto nuova per lui. Quello che mi ha spinto a iscriverlo è stata innanzitutto quello che recitava la locandina promozionale e cioè che il percorso si incentrava sulla conoscenza di sé stesso, sulla crescita personale attraverso emozioni, espressività, ed era proprio quello che volevo per Riccardo, ho pensato “non deve fare l’attore, deve conoscersi, maturare e migliorare alcuni aspetti del suo carattere”. Riccardo è stato d’accordo all’iscrizione anche perchè era in compagnia di un suo compagno e finalmente si faceva qualcosa di diverso. Riccardo oggi, non dico che è completamente un altro ragazzo ma è diventato un ragazzo più aperto, più sicuro, che si confronta con gli altri con serenità, e poi vederlo recitare è stata una sorpresa: c’era voce, atteggiamento, espressività. Tutte cose che non mi aspettavo, ho pensato: “ma è mio figlio quello!”.

Questo grazie ai conduttori, che sono fantastici. Hanno lavorato con i ragazzi e con ognuno di loro hanno adottato il metodo giusto per migliorare aspetti del loro carattere e comportamenti in maniera serena e affettuosa. Il rapporto dei conduttori anche con noi genitori è stato sempre molto attento dall’inizio alla fine del percorso, informandoci e chiedendoci sempre pareri, consigli sul cammino di ognuno dei nostri ragazzi. Consiglierei questo percorso a tutti, ragazzi e adulti. 

Grazie Oriana Grazie Andrea 

di cuore

Rita Cardinale

Patrizia Modica – mamma di Alice e Sara Rotolo

Le mie figlie provengono da un’esperienza di teatro che non hanno voluto ripetere ma volevano continuare a fare teatro. Allora mi sono messa alla ricerca di una nuova e anche diversa possibilità vicino casa e così vi ho  scoperti su internet. Il primo colloquio è avvenuto con Oriana.

Le ragazze si sono trovate bene da subito. Non si sono mai lamentate di nulla. Secondo me hanno trovato un loro spazio e si sono sentite coinvolte per quelle che erano le loro possibilità. Alice in particolare penso che si sia sentita veramente realizzata dando libero sfogo alla sua creatività e voglia di mettersi in gioco. Sui conduttori non c’è niente che non vada. 

Siete stati competenti, professionali,precisi,inclusivi,generosi. Infatti ho già consigliato il vostro e percorso e continuerò a farlo. 

🤗👋

Chi conduce il percorso di Teatro Creativo per Bambini e Ragazzi?

Associazione Culturale Mecenatia

Siamo l’Associazione Culturale Mecenatia,

anche se giuridicamente siamo nati a Palermo nel 2015, i nostri operatori svolgono attività in ambito teatrale da quasi 20 anni. Abbiamo portato avanti progetti culturali e sociali in svariati contesti come scuole, teatri privati, carceri, centri di pedagogia.

Se in prima istanza abbiamo lavorato nel Teatro unicamente ai fini di produzione di spettacoli e realizzazione di laboratori teatrali, abbiamo deciso di specializzarci nell’uso del Teatro come mezzo per il benessere della persona.

In particolare Oriana Billeci (attrice, regista e autrice di testi teatrali) la conduttrice principale dei nostri per(corsi) di Teatro Creativo è attualmente specializzanda alla scuola di DrammaTerapia di Lecco.

A lei si affianca Andrea Buffa attore e presidente dell’Associazione Mecenatia e altri operatori specializzati nelle ArtiTerapie a seconda delle necessità didattiche.

Lavoriamo da tempo con i ragazzi e sappiamo quanto anche se apparentemente simili possano essere profondamente diversi nei loro bisogni.Abbiamo già sperimentato questa tipologia di per(Corso), dell’uso del Teatro come gioco, come strumento per la conoscenza di sé e per l’acquisizione di abilità sociali e forti di questa esperienza abbiamo deciso di rinnovare le nostre offerte.

Ecco che vogliamo presentarti … 

Teatro Creativo per Bambini e Ragazzi

il per(Corso) di Teatro Creativo finalizzato alla crescita personale, ideato dall’Associazione Culturale Mecenatia

Organizzazione per(Corso)

Ti spieghiamo adesso come sarà organizzato il per(Corso) e come potrai iscrivere tuo figlio.

Per una maggiore completezza del complesso e lento percorso creativo, consigliamo la frequenza dell’intero anno di per(Corso).

Il per(Corso) come potrai immaginare è pensato e suddiviso in fasi, non si tratta appunto di trascorrere in modo ludico del tempo insieme ma dietro al lavoro che faremo c’è una logica di apprendimento basata su step, delle attività pensate anche per creare il gruppo, affinché si possano instaurare dinamiche di fiducia e apertura.

Pertanto, alla luce di quanto detto precedentemente, un’attività di questo tipo non può essere estesa a grandissimi numeri, i posti sono limitati e una volta esaurita la disponibilità non sarà più possibile iscriversi per l’intero anno. Ci sarà inoltre un limite temporale massimo oltre il quale non potremo accettare più delle iscrizioni.

Ci mettiamo comunque nei tuoi panni e comprendiamo che legare per un intero anno un ragazzo o un bambino in un’attività periodica può risultare complicato, per tale motivo sebbene vi chiederemo la prospettiva di un impegno annuale, potrete valutare mese dopo mese la possibilità di continuare il per(Corso).

Gli incontri avverranno una volta a settimana il martedì presso il Teatro Fontarò Circolo Arci a Palermo il martedì in orario pomeridiano.

Sarà previsto alla fine del per(Corso) la realizzazione di uno spettacolo finale, ti spiegheremo poi meglio i dettagli di questa parte finale del per(Corso).

Per maggiori informazioni sul per(Corso) lascia i tuoi dati nel modulo qui sotto, così da essere ricontattato al più presto.

    Ci auguriamo di vedere tuoi figlio tra i nostri Creativi,

    Team Teatro Creativo

    Non perderti questa esperienza!

    Hai delle domande?